Mago Papoz


Vai ai contenuti

Giochi con le carte 1

Diventa mago anche tu


GIOCHI CON LE CARTE

Date ai vostri spettatori un normalissimo mazzo di carte e li pregate di prenderne 32, qualsiasi.
Dopo di ché: gli spettatori vi devono riconsegnare il loro mazzetto di 32 carte e le mescolate bene; poi, posandole ad una ad una sul tavolo, con il dorso verso l'alto, formate 4 mazzetti di 8 carte ciascuno. Una volta che prendete un mazzetto, chiamate uno spettatore a scegliere una carta, ditegli di guardarla e restituirvela senza che voi, invece, possiate vederla.
A questo punto: la rimettete nel mazzetto e lo mettete sul tavolino e fate la stessa cosa con altri due mazzetti e altri due spettatori.
Ora: invitate un altro spettatore vicino a voi e ditegli di scombinare le posizioni dei quattro mazzetti. A questo punto: mettete i mazzetti l'uno sull'altro, a caso, e poi scoprite tutte le carte sul tavolo, disponendole in file, l'una sotto l'altra.
Chiudete gli occhi, vi concentrate profondamente e poi dite esattamente le carte scelte dagli altri amici.


Soluzione

Tutto si basa su un piccolo trucco iniziale: quando i bambini vi danno il mazzetto di trentadue carte, nel mescolarle voi ricordate qual è quella che risulta al primo posto. Così, quando poi formate i 4 mazzetti, mettendo le carte sul tavolino ad una ad una, sapete che quella carta sarà l'ultima del primo di questi mazzetti.
Per far scegliere una carta dai tre giocatori, prendete l'uno dopo l'altro gli altri tre mazzetti e, ogni volta che uno di loro vi restituisce la carta che ha scelto, rimettetela sotto il rispettivo mazzetto, cioè come ultima.
A questo punto i mazzetti vengono spostati in modo disordinato sul tavolo e li impilate.
Poi: nello scoprire le carte sul tavolo, formate 4 file: nella colonna di 4 carte in cui c'è quella che avete adocchiato all'inizio, le altre 3 sono quelle scelte dagli spettatori, per cui vi basta guardarle per sapere quali sono.
Questo avviene in ogni caso e si spiega in modo semplicissimo, dato che i mazzetti non vengono scombinati, ma solo spostati, in ciascuno l'ultima carta è o quella che avete puntato all'inizio.
Formando la prima fila di 8, l'ultima carta sarà una di quelle, e così per le altre tre file: l'ultima colonna le conterrà tutte e quattro le carte.

Home Page | Mago Papoz | Gli spettacoli | Diventa mago anche tu | I grandi maghi del passato | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu